Senza categoria

INTERVISTA AL SINDACO DI PARETE, VITO LUIGI PELLEGRINO, CHE SI RICANDIDERÀ ALLE PROSSIME AMMINISTRATIVE

A poco meno di sessanta giorni dal voto comunale che si terrà nei giorni 3 e 4 Ottobre 2021, il sindaco di Parete Vito Luigi Pellegrino tira le somme del suo mandato quinquennale.

“Mi reputo soddisfatto – ha commentato il primo cittadino – dei traguardi raggiunti da questa amministrazione. Abbiamo raggiunto delle “milestone” di grandissimo livello. Abbiamo rivitalizzato una cittadina “morente”, grazie a numerosi risultati, come la realizzazione a Parete di una sede del Liceo Scientifico Enrico Fermi. Con una grande progettualità ed impegno abbiamo dato alla cittadinanza una nuova Villa Comunale e siamo il primo Comune dell’Agro Aversano ad aver realizzato il primo Asilo Comunale. Abbiamo completamente ristrutturato la scuola dell’infanzia con l’adeguamento sismico ed efficientamento energetico. Sono stati avviati dei lavori per la realizzazione del Parco Agricolo Urbano, che prevede l’acquisizione a patrimonio comunale di due antiche masserie, con il collegamento con una pista ciclabile, con un finanziamento di 1Milione e 500mila euro, che collega direttamente al Palazzo Ducale, anch’esso totalmente ristrutturato, all’interno del quale è stato realizzato il Museo della Fragola. Abbiamo realizzato un “incubatore” di attività, inserendo 3 Associazioni di volontariato che si occupano di Arte, Musica e Cultura (G.B. Basile)”. Il sindaco ha fornito qualche ragguaglio anche riguardo all’aspetto economico. “In termini di bilancio – ha poi aggiunto – mi sento soddisfatto, in quanto abbiamo ereditato una situazione disastrosa, che col tempo siamo riusciti a risanare. Un vanto per questa amministrazione è stata quella di ricevere molti finanziamenti comunitari, quasi 18 Milioni di euro. Abbiamo realizzato un nuovissimo palazzetto dello sport da 1 Milione e 300 mila euro, insomma siamo andati oltre le più rosee aspettative”.

Obiettivi per il futuro?

“Abbiamo in programma, per il prossimo mandato, di rifare il manto erboso allo stadio di calcio, abbiamo acquistato 11.000mq di terreno “ex campetti di Don Peppino”, per realizzare delle strutture sportive. L’amministrazione ha puntato molto sui giovani, mettendoli al centro dei progetti. Abbiamo investito molto sulla viabilità comunale, asfaltando per intero o quasi tutte le strade, anche quelle alla periferia. C’è un importante progetto in termini di rifiuti, in particolar modo della frazione dell’umido sull’ex area RESIT, per il quale il Comune ha presentato alla regione Campania un piano per la realizzazione di un’isola ecologica con stanziamenti per circa 222Mila euro. Successivamente abbiamo chiesto all’Assessorato alla Legalità della Regione Campania, un finanziamento di 1Milione e 500mila euro, per realizzare un impianto di “Biocelle” per un centro di compostaggio comunale nella frazione dell’umido, in modo tale da abbattere i costi della TARI per i cittadini di Parete. Riguardo alla transizione ecologica, il Comune si sta dotando di auto elettriche, sulle scuole ci sono i pannelli solari per la produzione di energia elettrica, ci sono tante aree verdi a disposizione della cittadinanza”.

Se tornasse indietro, cosa farebbe e cosa non farebbe per Parete?

“Non ho rimpianti, rifarei tutto con la stessa enfasi e passione, ogni scelta è stata condivisa con la maggioranza e con la minoranza, sempre pronti a dare il giusto sprono a quest’amministrazione”.

Il sindaco Pellegrino ci sottolinea e fa sapere a tutti i suoi elettori che in caso rielezione lui proseguirà sulla stessa strada iniziata 5 anni fa, proponendo la stessa squadra che ora è in campo.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*