Capua, POLITICA

PESANTE DICHIARAZIONE DELL’EX SINDACO BRANCO, CHE DEFINISCE VILI GLI EX CONSIGLIERI GIUGNO, DI AGRESTI, PREZIOSO E SPERINO

L’architetto non ci sta e difende il proprio operato in un video divulgato sui social.

Seguiranno sicuramente reazioni da parte dei soggetti interpellati (Giugno, Di Agresti, Sperino e Prezioso), ognuno dei quali – fatta eccezione dell’ex presidente del consiglio comunale Ludovico Prezioso – hanno già ampiamente motivato le scelte politiche che li hanno orientati verso la sfiducia dell’ex sindaco Luca Branco. Il primo cittadino, che da settembre ha dovuto cedere la gestione amministrativa dell’ente comunale al commissario prefettizio Luigia Sorrentino, ha definito “scellerata” la scelta di ben nove consiglieri di sfiduciarlo. In particolare, esprime meraviglia sugli esponenti del movimento cinque stelle, rei di aver condiviso progetti e di aver poi “abbandonato la barca”, lasciando intendere un certo feeling maturato durante l’amministrazione. Definisci “vili” i quattro consiglieri di maggioranza che lo hanno tradito, compulsando l’azione dell’opposizione, rispetto ai quali proferisce “totale condanna”, soprattutto per “l’assenza di motivazione politica” dell’azione intrapresa. L’apice energetico del lungo chiarimento si raggiunge quando l’ex sindaco definisce gli oppositori e denigratori “burattini e burattinai”, usando un’affermazione che allo scrivente non è certamente nuova.

CONDIVIDI

4 Commenti

  1. Tra burattini e burattinai siamo messi proprio male. Povera Capua, una città che merita ben altro per ripartire con la cultura. Ciao. P. Iorio

  2. Leonardo Ferace

    Al di là delle beghe politiche, personalmente non ho mai percepito il fatto che ci fosse una maggioranza compatta e coinvolta nell’azione amministrativa (magari non sarà solo colpa del Sindaco…).
    L’opposizione, secondo me è stata fin troppo benevola.
    Dal punto di vista pratico, si riscontrano attualmente una viabilità pessima, con la città sempre paralizzata dal traffico, controlli inesistenti, servizi essenziali inadeguati, uffici comunali spesso chiusi e continui disagi per i cittadini.
    Credo che già questo potesse essere sufficiente per voltare pagina.
    O no?

  3. I CIUCCI SI APPICCICANO ED I BARILI SI SCASSANO !!!!

  4. Limitati a fare quello che sai fare lascia perdere quello che non ti compete.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*