Ultime notizie politica capua
POLITICA

CAPUA. DI RIENZO, RAGOZZINO E VEGLIANTE, STOCCATA ALLA NOCERINO: “RAVVISIAMO ASSOLUTA MANCANZA DI COERENZA”

Non c’è pace tra i banchi del consiglio comunale, neppure tra le fila della minoranza. I tre esponenti del centrodestra locale, Di Rienzo, Ragozzino e Vegliante, hanno proferito dure critiche nei confronti della consigliera di opposizione Rosaria Nocerino, accusata di aver assunto una posizione poco chiara, se non addirittura contraddittoria nel corso delle ultime vicende che hanno portato alla notifica di una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Branco. L’atto di accusa rivolto alla Nocerino, che aveva inizialmente dichiarato la disponibilità a firmare la precitata sfiducia, verte proprio sull’improvviso ripensamento della professionista, che ha rischiato di compromettere la presentazione della mozione, poi sostenuta da Michele Giugno – passato in opposizione – oltre che da Gianluca Di Agresti, dal duo pentastellato Caiazzo – Miccolupi e dagli stessi Di Rienzo, Ragozzino e Vegliante. “Nello scenario politico attuale, pur non volendo essere ripetitivi, ma solo per amore di verità – hanno evidenziato i tre consiglieri di opposizione del centrodestra – siamo chiamati a chiarire la posizione della consigliera Rosaria Nocerino all’interno del gruppo coalizzatosi nella scorsa tornata elettorale a supporto di Angelo Di Rienzo. Riteniamo di appartenere al gruppo di minoranza, così come è stato deciso dagli elettori, e di dover rispettare questo ruolo, oggi più che mai, pur non riconoscendo più la consigliera Nocerino come membro del gruppo di origine”. Pesanti le critiche lanciate da Di Rienzo, Ragozzino e Vegliante. “Abbiamo pensato per qualche tempo – hanno poi aggiunto – che la consigliera Nocerino stesse in una fase di riflessione politica, francamente durata fin troppo, salvo apprendere da una dichiarazione alla stampa locale il 10 settembre scorso, che la “riflessione” aveva avuto finalmente termine e che la stessa rivendicava con forza la propria indipendenza. Atteggiamento sorprendente, visto che la consigliera in oggetto partecipava attivamente alla stesura della mozione che poi non ha firmato, e ancor di più anomalo nell’apprendere che stessa partecipava regolarmente a riunioni di maggioranza con assoluta disinvoltura”. A questo punto, sarebbe bello sapere anche cosa ne pensa la consigliera Nocerino, soprattutto in riferimento alla presunta sua partecipazione alle riunioni di maggioranza.


CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*