NAZIONALI

IL VACCINO RESTA L’ARMA PIÙ EFFICACE CONTRO IL COVID, IL REPORT DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ


L’arma più efficace contro il coronavirus e le sue varianti è e resta il vaccino. I dati emersi dall’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità, con specifico riferimento agli ultimi 14 giorni, comprovano l’utilità dell’azione vaccinale. Gran parte dei contagi sono stati contratti, infatti, da soggetti non vaccinati, da quelli che hanno ricevuto finora la prima inoculazione e i destinatari del vaccino monodose, prima però che sia decorso il tempo necessario per lo sviluppo degli anticorpi.

“Il vaccino contro il Covid-19 – ha comunicato l’Iss – se si sono completate le dosi previste, è efficace circa all’80% nel proteggere dall’infezione, e fino al 100% dagli effetti più gravi della malattia, per tutte le fasce di età. Lo dimostrano i dati elaborati dall’Istituto Superiore di Sanità provenienti dall’anagrafe nazionale vaccini (AVM) e dalla sorveglianza integrata dei casi di infezione da virus SARS-CoV-2 relativi al periodo tra il 21 giugno e il 4 luglio”. Lo ha confermato anche il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro, che ha sottolineato la necessità di “accelerare il più possibile nella campagna vaccinale, e allo stesso tempo mantenere le misure di distanziamento e protezione indicate dagli esperti finché non si sarà raggiunta una copertura sufficiente”.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*