CULTURA, SPETTACOLO

Un cortometraggio, “Memories senza tempo del cuore”, racconta la povertà del secondo dopoguerra e il coraggio di una donna.

Un viaggio nell’inconscio di una madre che lotta per la felicità della figlia. La proiezione domani, alle 18, al Magic Vision di Casalnuovo.

Un viaggio nell’inconscio, tra riflessioni ed emozioni che il cuore di una mamma si ritrova ad esplorare nelle difficoltà quotidiane del secondo dopoguerra. Una storia di donna, di un’amorevole e coraggiosa madre in condizioni di estrema povertà costretta a cedere la figlia ad una famiglia benestante per garantirle un futuro più sereno.

Il cortometraggio “Memories senza tempo del cuore”, che sarà presentato domani, alle ore 18.00 presso il cinema “Magic Vision” di Casalnuovo, analizza le sensazioni di soggetti in condizioni di disagio in uno spaccato di povertà e miseria, proprio del periodo postbellico. La regia è di Amedeo Staiano, che ha lavorato e tuttora collabora con importanti trasmissioni, tra le quali “Il Grande Fratello”, “Colorado”, “Piazza Pulita”.

Il regista, con delicata maestria, ha riprodotto contenuti e scenari di un Paese devastato dalla guerra, dove non era inusuale l’affidamento dei figli a famiglie ricche ed agiate. Pregevole l’interpretazione dell’attrice Giusy Ferro, autrice del soggetto. “L’idea di realizzare questo corto – ha dichiarato – nasce da una storia realmente accaduta”, e il coraggio di una madre che “cede la figlia solo ed esclusivamente come atto di grande amore affinché possa dare, almeno a lei, un futuro migliore”. Nel cast figurano anche Tina Scatola, Andreina Raucci, Antonio Fiorillo, Marianna Manna, Marica Manna e la giovane debuttante Marina Piscopo. I costumi di scena sono curati da Annalisa Ciaramella, il trucco da Erica Riccio e le musiche da Vincenzo Puca.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*