CRONACA

IL CASO DEL PONTE “NUOVO” SUL VOLTURNO FINISCE IN REGIONE, PREVISTA NEI PROSSIMI GIORNI UNA CATENA UMANA A RIDOSSO DELL’INFRASTRUTTURA

Il presidente del consiglio regionale Oliviero chiamato ad istituire un tavolo di concertazione.

Il Ponte Nuovo sul Volturno continua a far parlare di sé. Su sollecitazione di alcuni cittadini, che hanno costituito un omonimo comitato, il caso dell’infrastruttura fluviale – da oltre tre anni chiusa al transito veicolare e pedonale – finirà sulla scrivania del presidente del consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero. A quest’ultimo è stata infatti indirizzata una lettera con la quale è stato chiesto un “tavolo tecnico-finanziario per discutere i passi necessari alla risoluzione dell’annoso problema della ristrutturazione del “Ponte Nuovo”. L’invio della missiva è stato concordato all’esito di un incontro svoltosi ieri in Pro Loco tra esponenti di forze politiche di varia estrazione che, a prescindere dai simboli o dalle ideologie, si sono impegnati a sottoporre il problema del ponte ai propri referenti regionali e nazionali. Erano presenti Luigi Sperino per “Italia Viva”, Gianfranco Orsi per la Lega, Claudio Trisolino per Forza Italia, Walter Fierro per il Psi e Giuseppe Frisella per il PD. Da segnalare anche l’iniziativa di Roberto Barresi che, un paio di giorni fa, aveva chiesto un tavolo di concertazione al commissario prefettizio riguardo alla stessa questione.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*