CRONACA

GREEN PASS E VACCINI FALSI ACQUISTABILI IN RETE,SEQUESTRATI DALLA G.D.F. ALCUNI CANALI E ACCOUNT TELEGRAM.


A conclusione di un’’articolata indagine del IV Dipartimento “Frodi e Tutela del Consumatore-Cybercrime” della Procura della Repubblica di Milano, i finanzieri del Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche hanno scoperto un mercato parallelo per la commercializzazione di fiale di vaccino anti covid-19 e certificati vaccinali. Sottoposti a sequestro dieci canali e account Telegram, che rinviavano ad altri account anonimi su specifici Marketplaces nel Dark-Web, attraverso i quali era possibile l’acquisto dei prodotti mediante pagamento in criptovalute. Sulla rete, internauti esperti potevano infatti comprare “Green Pass” contraffatti, con falsi dati identificativi del vaccinato, il relativo Qr Code e il numero che contraddistingue il lotto di origine della prima e della seconda dose di vaccino. Pacchetti di offerta “all inclusive”, comprensivi di green pass e vaccini, erano rinvenibili e accessibili un costo orbitante tra i 110 e i 130 euro.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*