CRONACA

CASAL DI PRINCIPE. PRONTE LE RUSPE PER L’ABBATTIMENTO DI DUE CASE

Si tenta una difficile e complicata opera di mediazione tra gli esponenti dello Stato e due famiglie, gravate da un’ordinanza di abbattimento delle rispettive abitazioni. Dopo le dimissioni del sindaco Natale, formalizzate ieri in presenza dei giornalisti, come forma di contestazione contro il diniego alla richiesta di proroga del provvedimento di demolizione, le ruspe sono stamane giunte in via Ancona. Il primo cittadino, in precedenza, aveva chiesto all’autorità giudiziaria una proroga di cento giorni, per poter destinare un immobile confiscato alla camorra ai due nuclei familiari. Il tentativo del sindaco dimissionario non ha però ricevuto il placet della magistratura. E così, nel corso della mattinata, sono giunte in prossimità delle abitazioni gravate dall’ordinanza, agenti della polizia di Stato, carabinieri e soldati dell’Esercito Italiano. Alcuni associazioni hanno espresso solidarietà alle due famiglie e già da diverse ore stanno supportando le proteste degli abitanti degli immobili.
Seguiranno aggiornamenti.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*