POLITICA

VILLA DI BRIANO. APPROVATO IL PUC, STOCCATA DEL SINDACO NEI CONFRONTI DELL’EX PRIMO CITTADINO.

È stato approvato in Consiglio Comunale, con non poche difficoltà, il PUC (Piano Urbanistico Comunale) del Comune di Villa di Briano. Erano presenti il Sindaco Luigi Della Corte, il Vicesindaco Bruno Giordano, il presidente del Consiglio Comunale Paolo Conte, l’Assessore Roberto Zaccariello, l’Assessore Imma D’Errico, l’Assessore Antonio Maisto, il Consigliere Mariateresa Perugini, e per l’opposizione i consiglieri Antonio Santagata, Domenico Della Corte, Saverio Della Corte, Marcello Cantile e Anna Conte, assente Gianfrancesco Quarto. Purtroppo, ha sottolineato il Sindaco, “alcuni elementi del Consiglio Comunale hanno abbandonato la seduta”, quali Saverio Della Corte, Marcello Cantile e Anna Conte, i quali hanno presentato un documento con le motivazioni circa il loro dissenso sull’approvazione del PUC. Invece, gli altri esponenti dell’opposizione Antonio Santagata e Domenico Della Corte hanno votato favorevolmente, nonostante abbiamo sottolineato in sede dibattimentale le loro perplessità.  Il Sindaco Luigi Della Corte ha sottolineato che “sono ben 22 anni che al Comune di Villa di Briano non si approvava un piano urbanistico. Un documento di vitale importanza per l’economia della città. Grazie al Prof. Renzullo, persona di grandissimo spessore umano e tecnico, si è potuto realizzare il PUC, un piano “moderno”, non legato alle “vecchie tradizioni”, un PUC che si avvicina o che emula quello che fanno i nostri “cugini” amministratori del nord Italia. Insomma un PUC rivolto alla sostenibilità ambientale, e che fa crescere il paese in modo armonico e dinamico”. L’amministrazione comunale – ha poi aggiunto il primo cittadino – ha fatto la sua parte con l’approvazione, ora tocca agli imprenditori fare la loro, investendo nel nostro territorio e rilanciando l’economia di un paese fermo a 20 anni fa. È tutto pronto a Via del Firmamento per un rilancio strategico per Villa di Briano, un’arteria che collega la città direttamente all’Asse Mediano, crocevia fondamentale per il trasporto rapido di merci e cose, ma non solo, c’è da dire che quella zona verrà alberata per permettere una maggiore armonizzazione tra aree verdi e capannoni. Ho voluto fortemente che le nostre radici agricole non venissero cancellate, anzi, spero che le attività produttive che si insedieranno saranno rivolte prevalentemente alla valorizzazione dei nostri prodotti, che nel nostro territorio non mancano, basti pensare alla Percoca, al vino Asprino, ai pomodori, alla mozzarella di bufala DOP”. Il Sindaco lancia poi una stoccata all’ex primo cittadino, Dionigi Magliulo, che aveva pubblicato – alcuni giorni fa sulla sua pagina facebook – un attacco all’imminente approvazione del PUC, dichiarando che lo stesso avrebbe previsto l’abbattimento di 49 case abusive, post prontamente condiviso dai Consiglieri di opposizione Anna Conte e Saverio Della Corte. “Uno show che ha portato alcuni concittadini ad avere alcuni malumori e perplessità sulla mia amministrazione. Il PUC – ha dichiarato il sindaco -non prevede l’abbattimento delle case abusive, che è un campo di competenza della Procura. L’amministrazione è sempre vicina al cittadino, ed è sempre pronta a tendere una mano a chi ne ha bisogno. Ho prontamente avvertito la Prefettura di questa spiacevole situazione che si è venuta a creare, la quale ha preso immediati provvedimenti”.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*