POLITICA

INTERVISTA ESCLUSIVA AL CANDIDATO SINDACO DI VILLA LITERNO, VALERIO DI FRAIA

A poco meno di due mesi dal voto elettorale che si terrà nei giorni 3 e 4 Ottobre 2021, in esclusiva per la testata giornalistica Urbanews, il Vice Sindaco di Villa Literno Valerio Di Fraia tira le somme dell’amministrazione di cui è Vice Sindaco.

“Mi sento soddisfatto – ha dichiarato il numero due di Villa Literno – perché abbiamo raggiunto come amministrazione importanti traguardi ed abbiamo dato un forte impulso di positività nei nostri cittadini, dimostrando loro che “non molliamo “e che il cittadino è sempre al centro della gestione e della programmazione amministrativa. Siamo tenaci ed andiamo avanti nonostante le tante difficoltà incontrate nel nostro percorso. Purtroppo, abbiamo ereditato un dissesto economico, da cui siamo finalmente usciti, che ha condizionato certamente l’operato amministrativo, ma con notevoli sforzi siamo riusciti a garantire sempre tutti i servizi. Il cittadino è e sarà sempre il centro dei nostri progetti, attraverso la crescita del territorio, puntando sulla nostra economia portante che è l’agricoltura”.

“Sono tanti i progetti – ha poi aggiunto – messi in campo negli ultimi 10 anni tra quelli terminati, quelli in corso e quelli che inizieranno a breve per un totale di più di 37 milioni di euro, tra cui ricordo: il rifacimento di Via Vittorio Emanuele 3 milioni di euro, accelerazione della spesa 2 milioni di euro, completamento casa comunale 100mila euro, lavori scuole via Tevere 100 mila euro, ampliamento isola ecologica 100mila euro, ampliamento villa comunale 71 mila euro, masterplan di via delle dune per il futuro nuovo hub ferroviario 4 milioni di euro, scuole rodari 1,5 milioni di euro, progetto centro polifunzionale per famiglie 1,5 milioni di euro, fabbrica del pomodoro 1,4 milioni di euro, caffè letterario 150mila euro, pubblica illuminazione 150mila euro, videosorveglianza 588 mila euro, asfalto in via dei mille zona chiesa 100mila euro, il progetto bandiera blu che ha interessato il rifacimento della rete idrica e fognaria di 10,8 milioni di euro, il nuovo collettore, progetto che interessa 3 comuni, che risolverà un problema storico di gestione delle acque reflue di 11,8 milioni di euro; senza considerare tutte le cose “minori” come navette, compostiere, servizi civili, servizi socio-assistenziali ecc… Entrando nello specifico della progettazione, l’aspirante sindaco ha poi dichiarato: “Un fiore all’occhiello per Villa Literno è il protocollo d’intesa firmato con RFI, per il quale mi pregio di aver dato un grande contributo, dove Ferrovie ci ha ceduto a titolo totalmente gratuito delle zone di sua proprietà per la realizzazione di alcuni parcheggi che serviranno la Stazione Ferroviaria di Villa Literno e spazi che ci permetteranno di progettare e attingere a fondi infrastrutturali da consegnare alla comunità ma soprattutto, con un accordo tra RFI e Regione Campania, per investire sulla stessa stazione di Villa Literno. Il mio grande e ambizioso obiettivo lo ammetto, sarà quello di realizzare a Villa Literno un Interporto Ferroviario di primissimo livello nazionale, pronto a spedire le nostre merci e prodotti in tutta Italia con maggiore celerità e competitività aprendo ad investimenti e possibilità occupazionali. L’investitore è pronto a fare la sua parte nel momento in cui trova un’amministrazione comunale solida e seria, con la quale imbastire un rapporto di reciproca fiducia”.

“Attraverso il Consorzio Agrorinasce – ha poi evidenziato – e nei territori che sono stati ceduti da RFI, stiamo valutando la realizzazione di un Palazzetto dello Sport, oppure un centro polisportivo, ovviamente con l’aiuto di fondi europei o regionali. Un altro progetto esecutivo a cui abbiamo lavorato è il rifacimento del campo sportivo da 1 Milione e 500mila euro, che seguirà i più avanzati standard europei. Va sottolineato che non solo il calcio deve essere protagonista di quello stadio ma anche di altri sport, come l’Atletica. E’ di pochi giorni fa il successo in competizioni nazionali, di 2 nostri giovanissimi atleti; talenti che abbiamo il dovere di tutelare e coltivare”. Invece, per la scuola Leonardo Da Vinci i fondi Europei e Regionali richiesti sono 4 Milioni di euro per un rifacimento completo.

“L’Europa e il Governo – ha poi rimarcato l’attuale voce-sindaco – sono pronti ad aiutare il Mezzogiorno, con un investimento di 82 Miliardi di euro attraverso il PNRR, che verranno ripartiti si spera nel modo giusto, proprio per dare uno slancio socio-economico alle famiglie, ai giovani e agli investimenti futuri (cultura, infrastrutture, transizione ecologica), ma anche un aiuto che vada a toccare le piccole e medie imprese che in questo particolare momento stanno soffrendo di più a causa del COVID. E noi saremo vigili affinché queste risorse di proporzioni storiche, vengano utilizzate al meglio.

Di Fraia ha poi sottolineato che “i giovani non devono perdere la speranza di realizzarsi professionalmente e lavorativamente, a me come candidato sindaco spetta il compito di creare i presupposti per fa si che ciò avvenga. Con le risorse economiche che arriveranno c’è una reale e concreta opportunità per coloro che sono ancora in attesa di essere realizzati dal punto di vista lavorativo. Tutti i comuni dell’Agro Aversano si sono  “coalizzati” per progettare insieme quello che potrà servire quando arriveranno queste risorse, in termini di investimenti e servizi, allora ci sarà un vero e proprio riscatto della collettività, ragionando non da singole comunità ma intero territorio”.

“Un altro aspetto che è al centro delle nostre politiche sociali e socio assistenziali – ha evidenziato Di Fraia – è il contrasto alla povertà e la cura delle persone con disabilità. Il Comune si è sempre adoperato, attraverso gli uffici socio assistenziali, a venire incontro alle esigenze dei più disagiati e delle persone più fragili, inserendo sempre più risorse nel bilancio comunale e reperendo tutte le risorse disponibili anche al nostro ambito di riferimento anche attraverso la distribuzione di centinaia pacchi alimentari al mese, grazie all’aiuto di altre associazioni di volontariato e della Protezione Civile Comunale.  Abbiamo stabilizzato 97 LL.SS.UU. dando quindi dignità lavorativa ad altrettante famiglie, con contratto part-time. C’è ancora tanto da fare per dare la giusta dignità lavorativa ai nuovi dipendenti, questo in parte avverrà a breve, attraverso le risorse per il personale già appostate nel bilancio corrente”. Anche la tutela dell’ambiente, rientra tra gli obiettivi del programma elettorale.

“Combatteremo aspramente – ha evidenziato Di Fraia – i roghi tossici e il degrado ambientale che attanaglia le nostre comunità; lo stiamo già facendo. Infatti, 10 giorni fa sono stato a colloquio con il Ministro dell’Interno Lamorgese, ho chiesto di darci “una mano” e di esserci “vicino” nel combattere la piaga dei roghi tossici su una terra tanto martoriata come quella della provincia di Caserta. Ho sottolineato al Ministro che, Villa Literno è un comune di 62Kmq con 12,300 mila abitanti ed 1 vigile, ed è impossibile presidiare una zona così vasta, nonostante il nostro comandante sia sempre presente, rinunciando continuamente alle ferie. La richiesta avanzata al Ministro è quella di un piano assunzionale a totale carico del Ministero dell’Interno e dare  all’Esercito poteri di “Polizia Giudiziaria”.

Di Fraia, che è anche delegato all’ambiente del Comune di Villa Literno, ha annunciato l’installazione di 50 telecamere sparse su tutti i 62 Kmq atte al controllo del territorio che verranno predisposte a brevissimo, grazie ad un finanziamento di 588.000 euro. L’occhio elettronico del Comune di Villa Literno sarà sempre attivo h24, ed è sempre pronto ad immortalare l’abbandono dei rifiuti in aree non adibite,i roghi e tutto ciò contrario alla legge.  Insomma un vero è proprio deterrente per chi non rispetta la legge, che si vede recapitati verbali salatissimi che vanno da un minimo di 600 euro ad un massimo di 3000 con il sollecito di rimuoverli a proprie spese, pena la denuncia penale. Su questo ci sarà una vera e propria battaglia, già iniziata da tempo attraverso la collaborazione tra il Comune e le forze dell’ordine che ha portato a 3 arresti in flagrante e decine di denunce.

Di Fraia ha formalizzato la sua Candidatura alla carica di primo cittadino di Villa Literno. “Andrò avanti per il bene della mia terra, prendendomi cura e rendendola forte e produttiva”, ha concluso l’aspirante primo cittadino.

CONDIVIDI

One Comment

  1. Maura Livoli

    I progetti descritti dal vice-sindaco Valerio Di Fraia oltre a comprendere tutti i settori di intervento sono concreti e ben descritti senza tralasciare alcun aspetto e alcun settore. Inoltre, l’essere stato in prima linea per la concessione, a titolo gratuito, da parte delle Ferrovie, dei terreni per la creazione di parcheggi è una grande vittoria. Con queste premesse, bisogna eleggerlo in quanto è un uomo che ci crede e che, soprattutto, combatte per il proprio paese in quanto ci vive e lo ama davvero.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*