POLITICA

Il comune di Cesa ammesso al Contratto Istituzionale di Sviluppo

“Ho appena ricevuto una telefonata dall’on. Paolo Russo della segreteria del Ministro per il Sud Mara Carfagna, che ci ha informato che pure il Comune di Cesa, assieme agli altri comuni dell’agro aversano, è stato inserito nel Contratto Istituzionale di Sviluppo Terra dei Fuochi per accedere ai fondi al Recovery Plan”. Ad annunciarlo è il sindaco Enzo Guida. “Avremo la possibilità di presentare schede progettuali in materia di ambiente, dissesto idrogeologico, cultura, Rigenerazione urbana e sociale entro il prossimo 15 ottobre e puntare a portare, sul nostro territorio, i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, per intercettare i fondi europei”. In un primo momento Cesa, assieme agli altri comuni dell’agro, era stato escluso da questo progetto. Vi erano state le proteste dei sindaci della zona che, in maniera unitaria, avevano chiesto di essere inseriti. “Ci sono stati anche interessamenti da parte di altri soggetti istituzionali. Ringrazio l’europarlamentare Pina Picierno che si è fatta carico della questione e si è fatta portavoce del problema, interpellando direttamente il Ministero competente per sollecitare l’estensione del progetto agli altri comuni. Un ringraziamento al parlamentare del territorio Nicola Grimaldi per il suo interessamento, ed infine un ringraziamento al Ministro Carfagna per la decisione assunta. In tal modo ha saputo interpretare in modo corretto i bisogni del territorio, intuendo che questo contratto di sviluppo rappresenta una occasione storica per le nostre comunità”.“Adesso – conclude il sindaco Guida – tocca agli amministratori locali presentare progetti in linea con le indicazioni del Ministero e dell’Europa”.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*