CULTURA

Incontro tra il Cda del Museo campano e le Associazioni: nel futuro prossimo tante iniziative e un rapporto sinergico con Reggia Vanvitelliana e Real Sito di Carditello

Grande fermento nel mondo dell’associazionismo capuano. Ieri, infatti, si è svolto un incontro tra il CdA del Museo e le Associazioni, per avviare un confronto nell’ottica di un patto tra pubblico e privato,  volto ad una gestione partecipata e condivisa del monumento, così come specifica Pasquale Iorio, delle Piazze del Sapere, in nota ufficiale in cui si legge: “ Nel dibattito è stato rilevato che occorre mettere in campo azioni e servizi per rendere il Museo più fruibile, anche creando sinergie con i grandi attrattori del territorio come la Reggia Vanvitelliana ed il Real sito di Carditello”. Nella nota, Iorio poi fa riferimento ad una serie di eventi ed iniziative, che verranno proposte nella seconda metà dell’anno. Eventi per i 150 dalla fondazione del Museo, che prevedono anche un gemellaggio con il Museum Metropolitan di New York, un convegno internazionale, una mostra permanente delle 150 opere offerte dagli artisti di tutto il mondo, tramite il progetto “Adotta una madre”, e tanti altri eventi in autunno in occasione del Risorgimento e non solo. 

L’incontro si è concluso poi con l’impegno a creare un Albo, come precisa nella nota Iorio: “Alla Provincia, titolare del monumento, spetta il compito di predisporre l’albo delle associazioni aderenti alla rete dei sostenitori ed amici del Museo, al contempo si definirà la procedura per l’approvazione del nuovo Statuto”. 

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*