CRONACA

TEANO. DODICI FAMIGLIE, CON DISABILI E BAMBINI, RISCHIANO LO SGOMBERO DALLE CASE DEL COMUNE.

Dopo le rassicurazioni di qualche mese fa, la doccia fredda dopo l’invio delle diffide di rilascio degli appartamenti.

Sono giorni convulsi e di forte preoccupazione quelli che stanno vivendo dodici famiglie che, nell’ultima decade di dicembre, hanno ricevuto avvisi di rilascio di altrettanti appartamenti di proprietà comunale. Nonostante le abitazioni siano occupate da anni dagli stessi nuclei familiari, nel borgo di Sant’Antonio, il municipio ha deciso recentemente di procedere all’assegnazione degli alloggi, intimando alle persone ivi residenti l’immediato abbandono delle unità immobiliari. L’incertezza che regna in merito alle modalità e ai tempi dell’aggiudicazione, all’esito della relativa istruttoria, preoccupa e non poco le famiglie che vivono nel fabbricato comunale, anche perché soluzioni abitative alternative non sono state loro proposte. Negli appartamenti, ci sono anche disabili e bambini. Il timore di lasciare improvvisamente le abitazioni, senza la certezza di un tetto, alimenta grande agitazione per un futuro che si mostra tuttora incerto.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*