CRONACA, POLITICA

Degrado e problemi strutturali nel Cimitero di Sant’Angelo e di Capua, la minoranza consiliare incalza. L’assessore Gravano: “Priorità alle problematiche cimiteriali, in cantiere due progetti per i lavori di straordinaria manutenzione”.

I consiglieri di opposizione Vegliante, Ragozzino e Di Rienzo, nei giorni scorsi, hanno lanciato forti accuse alla maggioranza, in merito allo stato di degrado dei due cimiteri cittadini. Sul punto abbiamo sentito l’Assessore preposto Gravano, la quale ci ha riferito: “Sin dai primi giorni del mio incarico, mi sono interessata della situazione dei cimiteri, è evidente che vi siano problemi strutturali, che ovviamente non sono nati nel breve periodo. Gli ultimi lavori di manutenzione straordinaria risalgono a 15 anni fa, in passato non è stata predisposta una somma per la manutenzione straordinaria. Oggi, questa Amministrazione vuole dare priorità alle problematiche cimiteriali e, per questo, stiamo mettendo in campo numerose azioni, per la sicurezza nelle due strutture”. In entrambi i cimiteri sono numerose le problematiche da risolvere. Le segnalazioni dei cittadini e delle testate giornalistiche (tra cui anche la nostra), sono state diverse. A tal riguardo, Gravano precisa: “Per quanto attiene ai lavori di straordinaria manutenzione, è già stato effettuato un sopralluogo dai tecnici per la realizzazione di due progetti. Il progetto per Sant’Angelo riguarderà i problemi di copertura della sala mortuaria, della sala del custode e della cappella; il progetto per Capua, invece, riguarderà la copertura di alcuni loculi, per i quali abbiamo problemi di infiltrazione. Accanto a questi lavori, ovviamente, ci stiamo muovendo per la manutenzione ordinaria. Abbiamo intensificato i controlli sui lavori di manutenzione ordinaria e, inoltre, è stata fatta la Delibera (la 620 del 18 Giugno), per l’affidamento ad una nuova ditta, della durata di un anno. Va solo messa a gara, nelle more la vecchia ditta continuerà a svolgere la manutenzione ordinaria. Inoltre, 13 percettori del reddito di cittadinanza, tra quelli individuati per i puc, saranno impiegati per la manutenzione”.  Nel merito delle accuse mosse dall’ex candidato sindaco del centrodestra Angelo Di Rienzo, Anna Vegliante e Melina Ragozzino, è spuntata anche un’indiscrezione su un presunto interessamento dell’Asl in merito alla vicenda. “Ci sono state reiterate denunce e segnalazioni dell’opposizione – è scritto in una nota stampa dei tre consiglieri di minoranza – fatte in particolare sul cimitero di Sant’Angelo in Formis affinché l’amministrazione si svegliasse dal torpore e si attivasse per adeguare i minimi requisiti di sicurezza, igiene e dignità per i defunti. Si apprende che l’ASL di Capua, a seguito della denuncia scritta sporta da un privato cittadino, ha effettuato un sopralluogo nel cimitero di S. Angelo in Formis. Ebbene, riscontrando una situazione drammatica dal punto di vista igienico sanitario, oltre che della sicurezza pubblica, il competente ufficio sanitario ha subito inviato una nota ufficiale al sindaco in cui si esprime sull’agibilità di alcuni ambienti, in particolare l’ufficio del custode, la sala mortuaria, la chiesa ed altre parti del cimitero della frazione. Siamo di fronte ad una situazione limite”.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*