CRONACA

Carburanti sequestrati dalla Guardia di Finanza. Nei guai un imprenditore.

SAN NICOLA LA STRADA – Scattano i sigilli della Guardia di Finanza di Caserta ad una nota società operante nel settore degli idrocarburi. Il sequestro, effettuato nei confronti di D.L. G. (classe ’61), amministratore di una società di San Nicola la Strada operante nel settore della distribuzione stradale di carburanti per autotrazione, è stato messo in atto su richiesta del GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Sono cinquantamila i litri di carburante sequestrati per un’evasione fiscale stellare di circa 740 mila euro, quale illecito risparmio d’imposta.Il provvedimento ha riguardato l’intero compendio aziendale, nonché  quote societarie, conti correnti, denaro contante, beni immobili e autovetture di valore equivalente alle imposte complessivamente sottratte all’erario.

La misura cautelare è scaturita da una attenta ed articolata attività di indagine, grazie alla quale i finanzieri hanno scoperto un intrecciato e ingegnoso  metodo di evasione fiscale e di ingente quantitativo di gasolio di contrabbando. 

In sostanza, lo stratagemma ideato per frodare il fisco consisteva nel manomettere i contatori delle colonnine per il conteggio dei litri versati, ad insaputa di ignari automobilisti che si rifornivano. Le “menti imprenditoriali” avevano avuto una brillante idea, quella di miscelare all’interno del gasolio di contrabbando anche altri tipi di sostanze, spesso dannose per le auto e moto, provocando un’impennata di malfunzionamenti motoristici.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*