SPORT

NAZIONALE, PAREGGIO BEFFA CON LA SVIZZERA. MONDIALE A RISCHIO.

Nella serata dell’Olimpico di Roma, la Nazionale guidata dal CT Mancini, non è riuscita ad imporsi contro la Svizzera per la seconda volta nel girone di qualificazione al mondiale. Il pareggio per 1-1 è un segnale d’allarme che mette a rischio la partecipazione al mondiale del 2022 in Qatar. L’Italia senza Chiellini, Immobile e Verratti sostituiti rispettivamente da Acerbi, Belotti e Locatelli hanno affrontato una coriacea Svizzera, squadra ben diversa da quella affrontata nei gironi dell’Europeo. Al minuto numero 11′, Okafor mette un pallone al limite dell’aria per Widmer che con un tiro potentissimo supera Gigio Donnarumma. La formazione elvetica è rimasta in controllo del match per tutto il primo tempo ma al 35esimo minuto, su un calcio di punizione di Insigne, Di Lorenzo anticipa l’uscita a vuota del portiere Sommer e pareggia i conti dopo un consulto VAR. Nella seconda frazione di gara l’Italia mantiene il possesso del gioco e dopo varie occasioni si arriva al minuto 90′ quando Garcia stende Berardi con un tocco dubbio e l’arbitro inglese Taylor assegna un penalty per l’Italia. Sul dischetto si presenta Jorginho che però spara alto sopra la traversa. Adesso gli azzurri dovranno vincere obbligatoriamente a Belfast contro l’Irlanda del Nord, tenendo a distanza la Svizzera tramite la differenza reti che ad oggi indica un +2 per l’Italia sui vicini di casa svizzeri, entrambe le nazionali a quota 15 punti nel girone.

CONDIVIDI

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*