POLITICA

Irpef e Imu alle stelle. L’associazione Città in Comune: “Un nuovo ennesimo primato negativo, il sindaco Apicella si dimetta”

TRENTOLA DUCENTA – Nuovi aumenti delle tasse comunali. L’associazione Città In Comune ritorna su quanto avvenuto nella seduta del 29 giugno 2022 del Consiglio Comunale. “L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Apicella ha raggiunto un nuovo (ennesimo) primato negativo per aver disposto un ulteriore aumento delle tasse comunali in un periodo di particolare crisi economica e sociale”, hanno affermato dal gruppo che segnala come nella seduta del civico consesso sia stata portata l’aliquota IMU dal 9×1000 al 10,60×1000 e l’addizionale comunale IRPEF dallo 0,6% allo  0,8%.
Altra nota dolente è l’aumento delle indennità di carica deliberato dall’amministrazione senza un reale incremento dei servizi per la città.
“Nulla è stato fatto per il recupero dell’evasione fiscale, nè per gli oneri di urbanizzazione. Nessun progetto per il recupero dei beni confiscati nè sono state favorite le attività sportive. Basti pensare al campo sportivo ancora sottoposto a sequestro e non si comprende perché. Nulla è stato previsto per incrementare le attività produttive o effettuare il rifacimento delle principali arterie stradali del territorio, o ancora ammodernare gli istituti scolastici. Per non parlare delle piazze principali e delle strade cittadine che versano in condizioni pietose. A parte i proclami sui quotidiani e sui social, alcun progetto legato ai fondi PNRR è stato programmato dall’amministrazione Apicella. In attesa del prossimo primato negativo, i cittadini di Trentola Ducenta ringraziano ed invitano il Sindaco e l’Amministrazione tutta a dimettersi se davvero vogliono il bene di Trentola Ducenta”, hanno concluso dal gruppo guidato dal presidente Vincenzo Della Volpe.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*