Capua, CULTURA

RICONOSCIMENTO ISTITUZIONALE PER IL MUSEO CAMPANO, IL SUO PRESIDENTE ROSALIA SANTORO AL VERTICE DELLA SCABEC

I successi delle ultime iniziative culturali proposte al pubblico dal Museo Provinciale Campano non hanno lasciato indifferenti i vertici della Regione Campania, il cui governatore Vincenzo De Luca – in riconoscimento dell’opera dell’attivissimo Consiglio di Amministrazione del complesso museale capuano – ha conferito un importante incarico al suo presidente. Rosalia Santoro, al vertice del direttivo del Museo delle “Matres Matutae”, costituito anche da Carmela Del Basso e da Fausto Beato, è stata infatti nominata vicepresidente della Scabec (Società Campana Beni Culturali). Una designazione di pregevole rilievo, che di fatto apre un rapporto diretto tra il Museo Provinciale Campano e la società regionale che è impegnata – oltre che nella promozione del patrimonio culturale campano – anche nella realizzazione di progetti strutturati finalizzati a valorizzare i luoghi della cultura, tra i quali i parchi archeologici e, appunto, le strutture museali. Il percorso avviato dalla presidente del Museo Provinciale Campano Rosalia Santoro e dal suo consiglio di amministrazione, nell’ottica di una decisa apertura verso circuiti culturali più vasti, sta proiettando il complesso di via Roma verso una dimensione più dinamica. L’approvazione dello statuto, avvalorata dal sigillo del consiglio provinciale, ha adeguato il museo a canoni di gestione più moderni e alla normativa vigente. La costituzione di una fondazione è la prova che c’è una volontà forte di spogliare la struttura ospitata nel palazzo Antignano dalle limitate vesti provinciali, per condurla verso più alte sfere istituzionali, al pari dei musei nazionali ed internazionali. Gli eventi proposti in questi ultimi mesi, tra cui la mostra di Danilo Ambrosino e quella dei “Gladiatori”, sono, del resto, la prova di un progetto valido, riconosciuto ed apprezzato anche dalla regione Campania. Il lavoro della presidente Rosalia Santoro, ora vicepresidente anche della Scabec, insieme a quello dei consiglieri Carmela del Basso e Fausto Beato, congiuntamente all’opera del direttore Gianni Solino, dimostra concretamente la solidità di un percorso, che sta portando già i primi frutti. 

CONDIVIDI

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*