Capua, CRONACA, CULTURA

CAPUA. L’ARTISTA GIANNI BALZANELLA ALLA BIENNALE DI VENEZIA CON “BAGLIORI: SENSAZIONI DI UN ATTIMO FUGGENTE”

Grande successo per il maestro Gianni Balzanella, artista poliedrico di “Identity Collective” del Padiglione nazionale Grenada della 59^Biennale di arte visiva di Venezia. La sua opera “Bagliori: sensazioni di un attimo fuggente”, esposta all’interno dello stesso Padiglione, è stata presentata, in un evento dedicato, il 17 giugno 2022. L’artista capuano, con la sua opera, ha suscitato molto interesse e ha meritato ottime critiche da parte degli esperti e delle tante persone accorse. Stefania Pieralice, che ha recensito il capolavoro, parla di un ”mondo invisibile quello dipinto da Balzanella, tocchi di un universo sognante che appare ad occhi chiusi, lasciando spazio a quella magia che pervade atmosfere, luoghi silenziosi immaginifici” e di ”paesaggi dove cielo e orizzonte si perdono in una dimensione sospesa” che ”sono preziose testimonianze di una interiorità umanissima e vibrante”. L’arte del Balzanella è stata oggetto, del resto, di numerose importanti pubblicazioni, tra le più rilevanti quelle inserite nell’Atlante dell’Arte Contemporanea “De Agostini”, edizione 2019. Nel corso delle apprezzatissime esposizioni in luoghi celebri per la divulgazione dell’Arte, come la biblioteca Berio e Palazzo Ducale di Genova (2015), la Galleria degli uffizi di Firenze (2016), il museo S. Dali di Figueres (2018), il Palazzo Borghese di Roma in occasione della Triennale di Arti Visive (2021), il Maestro ha guadagnato giudizi di evidente e notevole considerazione come quelli di V. Sgarbi, N. Cafelato, C. D’Aquino Mineo, G. Dunil, R. Gal, E. Gollini, M. Nappa, A. Nigro, P. Levi, A. D’Atanasio, S. Nugnes e S. Serradifalco. Altre pubblicazioni nei volumi “ITALIANI” di V. Sgarbi-2016, “Maestri” di Paolo Levi (storico direttore del Bolaffi) 2016, “Artisti da museo” di Paolo Levi 2016. Molti suoi dipinti sono divenuti copertine di libri di narrativa e di poesie. Attualmente è in mostra personale fino al 15 settembre a Roma, in Via Margutta.

CONDIVIDI

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*